Horizon: Panoramiche in pellicola 35mm

In epoca di fulgore digitale, di panoramiche ottenute con l’unione di vari fotogrammi (stitching), di foto a 360 gradi, ecco una breve selezione di foto scattate con una vecchia Horizon 202, fotocamera a pellicola ad obiettivo rotante. A volte, tornare a scattare in pellicola diventa una sorta di esercizio mentale. Non poter guardare costantemente il risultato dei nostri scatti sul monitor, costringe a scattare in maniera più ragionata e riflessiva. La fotografia panoramica in pellicola è, quindi, una sorta di slow photography, una ginnastica per l’occhio e per la mente che aiuta a riflettere sulla composizione, sull’inquadratura e sull’esposizione. La Horizon, infatti, non ha l’esposimetro incorporato. Personalmente, “mi arrangio” utilizzando la” regola del sole a f 16″. Con cielo sereno, azzurro e terso, l’esposizione “corretta” si ottiene impostando il diaframma  f 16 e un tempo di posa che è il reciproco della sensibilità della pellicola: 1/125 se ho un film da 100 iso, 1/60 se ho un rullino da 50 iso, ecc.  La regola funziona correttamente, poiché le pellicole sono tarate in questo modo. Se si utilizzano pellicole per diapositive, a volte, può essere necessario scattare alcune immagini a forcella, variando leggermente le impostazioni.

 

con l'impugnatura aggiuntiva

La mia Horizon 202, con l’impugnatura aggiuntiva.

 

Di qualità meccanica e costruttiva certamente non eccelsa, monta, invece, un 28 mm, f 2,8, con lenti di buona qualità, come da tradizione russa, comprovata anche dalla pubblicazione di diverse immagini su varie riviste di carta patinata, anche a doppia pagina. La particolarità di questa macchina fotografica è l’obiettivo rotante, che si sposta sul proprio asse, (effetto orbicolare) impressionando una normale pellicola da 35 mm, ma consentendo di ottenere un angolo di campo di 113 gradi, con prospettive particolari, da vera panoramica, senza subire, però l’effetto di allontanamento che si avrebbe con un obiettivo super grandangolare.

 

 

Nel video sono illustrate varie funzionalità della fotocamera:

 

Le operazioni di caricamento del rullino, su un modello successivo, ma sempre sostanzialmente uguale:

 

Dal canale youtube LOMOGRAPHY, ancora le operazioni di inserimento della pellicola. Inizialmente sono un pò macchinose, ma con un pò di dimestichezza il tutto diventa più semplice.  www.lomography.it dove è possibile acquistare la fotocamera panoramica Horizon, un modello più recente del mio, per lo meno dal punto di vista estetico ha un aspetto più moderno. La sostanza è esattamente la stessa.

 

Victoria Falls, Zimbawe / Zambia

Victoria Falls, Zimbawe / Zambia

 

 

Uno spettacolo di rara bellezza, le cascate dello Zambesi, in Africa. Anche se la fotocamera ha un’impugnatura aggiuntiva, è meglio scattare aiutandosi con un cavalletto e uno scatto flessibile meccanico che si avvita direttamente al normale pulsante di scatto. Il movimento dell’obiettivo, la sua rotazione, può causare un effetto di mosso o micromosso. Il cavalletto consente anche di riflettere meglio sull’inquadratura. Attenzione: quando scattate nei pressi di acqua spumeggiante, o molto spumeggiante, come in questo caso, è opportuno prestare attenzione ai delicati meccanismi della fotocamera, non proprio a loro agio con il bagnato………

Plasticone di diapositive panoramiche

Plasticone di diapositive panoramiche

Val Chedul

Val Chedul

Lago Verney

Lago Verney

Lac de Servaz

Lac de Servaz 

 

 

 

 

 

Lago del Miage

Lago del Miage

Lago del Lauson

Lago del Lauson

Lago Djouan, Valsavarenche

Lago Djouan, Valsavarenche

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 





 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

8
6 Comments
  • Paolo
    agosto 3, 2016

    Bellissime le panoramiche in analogico. Più semplici e senza ricorrere alla post

    • Cesare Re
      agosto 3, 2016

      Sicuramente, anche in epoca digitale, le panoramiche in analogico hanno ancora il loro fascino, soprattutto quelle con effetto “orbicolare”, scattate, per esempio, con la Horizont, con la Noblex, ecc.

    • Cesare Re
      gennaio 24, 2017

      Si, tra l’altro c’è un certo ritorno alla pellicola, soprattutto per il bianco e nero. Anche le fotografia panoramica può essere uno spunto interessante.

  • Giuseppe Ferrari
    agosto 3, 2016

    Anche l’Hasselblad X Pan non è niente male.

  • anna
    ottobre 3, 2018

    Bellissime. Fascino della pellicola è ancora una cosa unica. Ma si trova ancora in giro questa macchina fotografica ?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *