Assicurazione sportiva: mettersi al sicuro con un click | Trekking.it

Assicurazione sportiva: mettersi al sicuro con un click

Categorie: I nostri consigli
0

Si spera sempre che non accada, ma purtroppo gli incidenti capitano regolarmente durante le escursioni. La montagna e la natura, per quanto meravigliose, nascondono insidie contro le quali è meglio tutelarsi con un’assicurazione sportiva.

Cadute, percorsi e terreni accidentati sono rischi all’ordine del giorno per un escursionista e spesso non si sa o non si pensa quanto sarebbe importante proteggersi con un’assicurazione sportiva.

Assicurarsi per le escursioni on demand

Oggi trovare assicurazioni per chi fa escursioni o attività all’aria aperta è più facile, grazie alla maggiore consapevolezza di chi va per sentieri e al maggior numero di offerte disponibili.

Alcune proposte assicurative per lo sport si possono trovare online e spesso sono tagliate esattamente sulle esigenze peculiari del pubblico degli escursionisti o degli appassionati di outdoor.

Si tratta di assicurazioni spesso definite on-demand, perché è l’utente a scegliere quali aspetti gli interessano di più e quali clausole sottoscrivere. Il contratto infatti si può stipulare direttamente online ed è personalizzabile in base alle proprie esigenze.

I tipi di attività all’aria aperta che si possono assicurare sono vari, si va dal trekking alla corsa, dall’equitazione all’alpinismo, dal biking alle ciaspole.

Di solito la procedura è molto semplice: basta andare sul sito, scegliere lo sport, il numero di persone da assicurare, la loro fascia d’età, la durata e il sistema calcola il preventivo del premio, cioè quanto si dovrà pagare per essere coperti dai rischi.

La copertura inizia di solito non appena stipulato il contratto oppure in corrispondenza della data indicata per l’escursione o l’attività outdoor.

La copertura dei rischi dello sport

La copertura prevista nelle assicurazioni sportive online di solito è personalizzabile e molto ampia. Prevede normalmente il rimborso delle spese mediche e di quelle relative all’eventuale ricovero a seguito d’infortunio, può includere un indennizzo nel caso di frattura e anche un servizio di consulenza medica telefonica.

Ma cosa succede quando l’infortunio costringe a stare a casa per qualche tempo? Alcune assicurazioni prevedono in questi casi un servizio di assistenza a domicilio oppure l’assistenza infermieristica o di fisioterapia.

Chi tiene alla propria attrezzatura da trekking può trovare anche assicurazioni che coprono il rischio da danneggiamento, così come il rischio di danno a terzi.

Chi può sottoscrivere la polizza sportiva

Di solito le società che offrono assicurazioni online per il trekking indicano chiaramente chi può sottoscrivere la polizza e chi non può farlo. Sono normalmente indicati dei limiti minimi e massimi di età.

Escursionista con borraccia

Ph: Shutterstock.com / Maridav

Una buona notizia per le famiglie è che si possono assicurare anche i bambini, di solito al di sopra di una certa età. Tendenzialmente sono invece esclusi coloro che praticano sport a livello agonistico e gli appassionati di sport estremi o pericolosi.

Si tratta di offerte pensate per il grande pubblico o per gli appassionati di trekking e natura, non per chi intenda partecipare a una competizione, ad esempio a un trail running.

Infine, alcune assicurazioni prevedono sconti per chi viaggia in gruppo oppure per chi organizza una attività outdoor che si estenda su più giorni, come nel caso di chi decida di fare un trekking plurigiornaliero.

Potrebbe interessarti anche:

A proposito dell'autore

La Redazione

La Redazione di TREKKING&Outdoor è il gruppo di appassionati e professionisti che si occupa della cura dei contenuti di questo portale. Gli articoli e i contenuti che riportano la nostra firma sono frutto di un lavoro di squadra.

Non ci sono commenti

Lascia un tuo commento