Assicurazione viaggi: proteggersi conviene | Trekking.it

Assicurazione viaggi: proteggersi conviene

Categorie: I nostri consigli
0

Trovare e acquistare un’assicurazione viaggi è un piccolo sforzo che può salvarci la vacanza, il portafoglio e a volte anche la salute

Vediamo come e perché è importante proteggersi in qualunque viaggio.

Perché dovresti pensare ad acquistare un’assicurazione viaggi?

La comodità di un’assicurazione viaggi si capisce facilmente.

Prova a immaginarti in una di queste situazioni.

La data di partenza del viaggio è dietro l’angolo, hai risparmiato i tuoi sudati guadagni, pagato per i voli e l’alloggio, i tour sono prenotati, i vestiti in valigia e non vedi l’ora di partire per le tue meritate vacanze.

Escursionista con borraccia

Ma cosa succederebbe se un uragano colpisse la tua destinazione costringendoti a rinunciare a partire?

Se per un imprevisto sciopero perdessi il tuo volo e la possibilità di godere del pacchetto turistico in date fisse?

Oppure se nel bel mezzo della vacanza ti ammalassi o avessi un incidente?

Se il tuo bagaglio fosse perso o rubato?

Se perdessi il passaporto?

Certamente la prima preoccupazione in tutti questi casi andrebbe innanzitutto alla tua sicurezza e alla tua salute.

Purtroppo però ti potresti accorgere molto velocemente che la necessità di proteggerti potrebbe comportare una spesa ingente, in alcuni casi davvero enorme.

E quel giorno ti pentiresti di non aver stipulato un’assicurazione viaggi.

A cosa serve l’assicurazione?

In breve, l’assicurazione di viaggio è progettata per coprire emergenze mediche inaspettate ed eventi quali annullamento del viaggio, perdita o furto di effetti personali, bagagli e altre perdite correlate durante il viaggio.

Quale assicurazione di viaggio è la migliore per te?

Ovviamente ci sono diversi livelli di copertura che dipendono dalla estensione della protezione assicurativa, dalla eventuale franchigia e da molti altri parametri.

Tutti elementi che concorrono a determinare il premio assicurativo.

Il premio non è altro che il costo della polizza e grazie al quale il viaggiatore viene coperto da tutti i rischi previsti nel contratto.

Alcune domande da farsi

Per capire qual è l’assicurazione di viaggio migliore per te è fondamentale avere ben presente quali sono le tue esigenze e la tua situazione.

In che paese viaggerai?

La copertura assicurativa necessaria per stare tranquilli cambia se viaggerai dentro o fuori l’Unione Europea.

L’ordinamento comunitario prevede una copertura analoga a quella che ciascuno riceve in ogni paese membro, anche se è sempre opportuno chiedere alla propria ASL prima di partire, per conoscere eventuali modalità di rimborso e limitazioni che possano esistere a seconda del paese.

Che mezzi di trasporto userai?

La copertura cambi a seconda di come raggiungerai la tua destinazione.

Userai l’aereo o noleggerai un’auto?

All’interno del paese come ti sposterai?

Quali attività praticherai?

Rispondere a questa domanda è particolarmente importante.

Tanto più e pericolosa l’attività svolta durante la vacanza, tanto più costosa sarà l’assicurazione.

Sci, trekking, alpinismo. Sono tutte attività che comportano un rischio maggiore rispetto a una vacanza in città.

Viaggi da solo o in compagnia?

Infine dovrai tenere a mente almeno altri tre aspetti: quanto durerà la vacanza, il valore dei beni che porterai con te e se viaggerai da solo oppure no.

Spesso sono previsti pacchetti assicurativi per chi viaggia in coppia o in famiglia, piuttosto che da single.

Potrebbe interessarti anche:

A proposito dell'autore

La Redazione

La Redazione di TREKKING&Outdoor è il gruppo di appassionati e professionisti che si occupa della cura dei contenuti di questo portale. Gli articoli e i contenuti che riportano la nostra firma sono frutto di un lavoro di squadra.

Non ci sono commenti

Lascia un tuo commento