Outdoor al polso: orologi Sector, TomTom, Garmin, Sunto, Casio | Trekking.it

Outdoor al polso: orologi Sector, TomTom, Garmin, Sunto, Casio

Categorie: I nostri consigli
0

Alcuni appassionati di trekking e sport all’aria aperta non si preoccupano nemmeno di avere un orologio, preferendo lo smartphone. Ci sono però molte cose che i buoni orologi fanno e che i cellulari ancora non sono in grado di fare, soprattutto quando si tratta di praticare attività outdoor.

Tanti sono ad esempio gli orologi sector preferiti dagli sportivi ma anche TomTom, Garmin, Sunto, e Casio, compagni ideali di viaggio o di sport.

Senza entrare nel dettaglio dei singoli brand, vediamo alcune delle caratteristiche a cui bisogna stare attenti nella scelta del dispositivo più adatto alle proprie esigenze.

Orologi per l’Outdoor, i tuttofare

I moderni orologi digitali sono in grado di fare praticamente tutto, tanto che indicare l’ora sembra quasi una funzione secondaria.

Basta dare un’occhiata ad un negozio reale od online che offra Casio oppure orologi Sector, TomTom, Sunto e Garmin per trovare dispositivi con altimetri, contagiri, bussole digitali e persino funzioni GPS integrate.

Le batterie

L’ideale è scegliere un modello automatico – che genera l’energia dal movimento –  o uno alimentato ad energia solare.

Tuttavia esistono modelli che offrono batterie garantite anche per molti anni, quindi non avrete che l’imbarazzo della scelta.

Analogico o digitale?

Qui dipende da molteplici fattori, primo fra tutti le preferenze personali.

Tuttavia, a meno di non aver bisogno bisogno di un timer per il conto alla rovescia o un cronometro, anche l’orologio analogico va benissimo, anzi sono più facili da leggere a colpo d’occhio.

Impermeabilità e capacità di resistere alla pressione

Anche da questo punto di vista molto dipende dalle esigenze e dal tipo di attività.

Un conto infatti essere appassionati di immersioni subacquee, altro essere dei trekker.

Gli orologi Sector o Casio sono ad esempio molto versatili, mentre tra i TomTom, Sunto e Garmin si possono trovare dispositivi più di nicchia.

Occhio al cinturino

I cinturini dell’orologio vengono danneggiati col passare del tempo.

Quindi, non solo dovresti scegliere cinturini realizzati con materiale resistente, ma anche di facile sostituzione. 

In questo caso, cerca modelli con attacchi semplici in cui puoi facilmente – ed economicamente – sostituire il cinturino.

In conclusione

Una volta perché un normale orologio fosse considerato orologio di montagna era sufficiente che fosse dotato di  un altimetro, unito magari alla capacità di calcolo del dislivello percorso e a una sveglia.

Poi è toccato alla bussola, al termometro, al GPS e al cardio-frequenzimetro.

Un buon orologio da trekking non mostra solo l’ora e la data, ma fornisce molte altre  informazioni cruciali (come altitudine, posizione, pressione atmosferica, ora dell’alba / tramonto, ecc.) che possono a seguire il sentiero, a panificare il percorso e a tenere sotto controllo il meteo.

Gli orologi per il trekking, vista la loro utilità per le attività all’aria aperta, stanno accrescendo rapidamente la loro popolarità e di conseguenza le aziende produttrici stanno facendo grandi progressi nella progettazione di nuovi modelli.

 

 

orologi

A proposito dell'autore

La Redazione

La Redazione di TREKKING&Outdoor è il gruppo di appassionati e professionisti che si occupa della cura dei contenuti di questo portale. Gli articoli e i contenuti che riportano la nostra firma sono frutto di un lavoro di squadra.

Non ci sono commenti

Lascia un tuo commento