Alta Via dei Parchi: dal Lago Scaffaiolo al rifugio Monte Cavallo - Tappa nr 10 | Trekking.it

Alta Via dei Parchi: dal Lago Scaffaiolo al rifugio Monte Cavallo – Tappa nr 10

0
REGIONE
Emilia Romagna - Toscana
COME ARRIVARE
Tappa nr 10 - A1 uscita Modena, segue SP4 e SS234 in direzione Fanano. A1 uscita Sasso Marconi, seguire la SS64 e la SP324 in direzione Lizzano in Belvedere. Come arrivare: da Lizzano in Belvedere seguire indicazioni per Corno alle Scale: dalla località Cavone in circa 40 minuti a piedi si raggiunge il lago Scaffaiolo.
LOCALITÀ DI PARTENZA
Lago Scaffaiolo (m 1754)
TIPOLOGIA ITINERARIO
a piedi
DISLIVELLO
450 metri a salire, 920 metri a scendere
LOCALITÀ DI ARRIVO
Rifugio Monte Cavallo (m 1280)
TEMPO DI PERCORRENZA
5 ore
DIFFICOLTÀ
E

Un itinerario fra Emilia-Romagna, Toscana e Marche, che unisce due Parchi nazionali, cinque regionali e uno interregionale riassumendo in sé il meglio che le montagne appenniniche sanno offrire: circhi glaciali, laghi immersi nello splendore delle praterie d’alta quota, sterminate foreste, limpidi torrenti e spettacolari falesie di gesso. Qui vi presentiamo la tappa nr 10 – Dal Lago Scaffaiolo al rifugio Monte Cavallo.

Il lago  Scaffaiolo è situato sotto la vetta del Monte Cupolino ed a meno di un'ora di cammino dal Corno alle Scale (1945 m). Su un suo fianco è edificato il più antico rifugio alpino dell'Appennino Tosco-Emiliano, il Rifugio Duca degli Abruzzi, inaugurato il 30 giugno 1878.

Il lago Scaffaiolo è situato sotto la vetta del Monte Cupolino ed a meno di un’ora di cammino dal Corno alle Scale (1945 m). Su un suo fianco è edificato il più antico rifugio alpino dell’Appennino Tosco-Emiliano, il Rifugio Duca degli Abruzzi, inaugurato il 30 giugno 1878.

Il lago  Scaffaiolo è situato sotto la vetta del Monte Cupolino ed a meno di un’ora di cammino dal Corno alle Scale (1945 m). Su un suo fianco è edificato il più antico rifugio alpino dell’Appennino Tosco-Emiliano, il Rifugio Duca degli Abruzzi, inaugurato il 30 giugno 1878.

W_10_CrochisfondoCornoScale

Si abbandona l’alto crinale emiliano per scendere verso la valle del Reno e la media montagna bolognese. Descrizione: dal lago Scaffaiolo si sale al vicino passo dei Tre Termini, traversando in quota l’ultimo circo glaciale che si incontra lungo l’Alta Via, si raggiunge il passo dello Strofinatoio (m 1847), snodo orografico dove si stacca verso nord la cresta del Corno alle Scale. Scesi al passo del Cancellino, si traversano le pendici settentrionali del monte Gennaio incontrando la sorgente dell’Uccelliera: qui si lascia il sentiero di crinale, lo 00, costeggiando il Poggio delle Ignude (breve deviazione per il rifugio Porta Franca). L’Alta Via continua lungo un comodo viottolo che dapprima traversa l’alta valle del torrente Causso, completamente ricoperta di boschi, incontrando poi le belle radure del Rombiciaio e di pian dello Stellaio; da lì una comoda strada forestale porta all’ampia sella boscosa del passo Tre Croci, presso il rifugio di monte Cavallo.

W_9_10_LagoScaffaiolo3ALizz

AUTORE TESTO e FOTOGRAFIE
Enrico Bottino - Foto Archivio Parchi e Appennino Verde

Alta Via dei Parchi: dal Lago Scaffaiolo al rifugio Monte Cavallo – Tappa nr 10

Lago scaffaiolo, Lizzano In Belvedere Metropolitan City of Bologna, Italia


A proposito dell'autore

Enrico Bottino

Foto e testi, una armonia che libera la creatività sui sentieri della natura. Il trekking è una passione giovane che mi ha permesso di alimentarne un’altra, la fotografia, che oggi svolgo con entusiasmo e in modo professionale. Lavoro nella convinzione che non bisogna andare lontani per realizzare magnifiche fotografie: basta trascorrere una giornata nei boschi e ammirare i minuscoli particolari della natura; l’importante è cogliere l’attimo, solo così è possibile scattare istantanee che non si ripeteranno mai più. Un consiglio? Non tenete mai la digitale riposta nello zaino, portatela sempre a portata di mano. E non fermatevi mai, potreste scoprire che le parole sono complementari alle immagini, che al piacere di scattare foto sempre migliori può subentrare quello altrettanto bello di scrivere.

Non ci sono commenti

Lascia un tuo commento