Costiera Amalfitana: lungo la Via Maestra dal Sentiero “Abu Tabela” ad Agerola per le rupi dei Corvi | Trekking.it

Costiera Amalfitana: lungo la Via Maestra dal Sentiero “Abu Tabela” ad Agerola per le rupi dei Corvi

0
REGIONE
Campania
COME ARRIVARE
In auto.
Autostrada A3 Napoli-Salerno uscita di Vietri sul Mare e innesto sulla SS163 “amalfitana”; circa 25 chilometri per Amalfi. Per chi desidera percorre unicamente il tratto di itinerario da San Lazzaro è possibile, da Salerno, proseguire su SS163, raggiungere Agerola e, infine, San Lazzaro.
In autobus.
Collegamenti con regolari corse, lungo la SS163 “amalfitana” delle autolinee della Sita da Salerno per Amalfi. Anche per il rientro da Agerola direzione Amalfi, regolari collegamenti con bus delle autolinee Sita.
In traghetto.
Solo durante il periodo estivo (da inizi giugno a fine settembre), collegamenti marittimi con regolari partenze di traghetti e aliscafi da Salerno per Amalfi (e rientro a Salerno).
LOCALITÀ DI PARTENZA
San Lazzaro (Comune di Agerola, m 650)
TIPOLOGIA ITINERARIO
a piedi
DISLIVELLO
+ 297 metri
- 305 metri
LOCALITÀ DI ARRIVO
Bomerano (Comune di Agerola, m 632)
TEMPO DI PERCORRENZA
4/5 ore circa comprese le eventuali soste
DIFFICOLTÀ
E

Dalla Piazza Avitabile, di San Lazzaro si raggiunge contrada Tuoro (m 625), da cui parte un sentiero in discesa per l’Orrido di Pino, dove sono i ruderi di antichi ricoveri rupestri: una vecchia polveriera.

Si scende fino al centro della gola, alla testa del vallone, in una intensa cornice paesaggistica colma di verde e chiusa da cieli di roccia; qui si supera il Rio Penise (m 460) ed ha inizio il sentiero dedicato ad “Abu Tabela” (leggendario generale Avitabile che operò in Asia), attraverso una fitta vegetazione ricca di felci e macchia.

La pista termina alle case di Pino, a picco sulla gola da cui si apre il baratro di Furore (m 503), il paese dipinto. Si passa per la Chiesa di S. Giacomo (cupola maiolicata) sfiorando terrazzamenti murati.

Dalla strada che collega Agerola a Furore s’apre un ampio paesaggio (m 560); una lunga discesa attraversa vigneti terrazzati fino a una rupe sospesa nel vuoto (Vallone di Praia) ove il sentiero principale (dei “Nidi di Corvo”) sale a destra e raggiunge (m 475) i ruderi dell’Eremo di S. Barbara.

La pista attraversa terrazzamenti sistemati ad orto e, all’altezza di una biforcazione, si mantiene a destra del percorso che in breve raggiunge (m 632) Piazza S. Matteo, a Bomberano di Agerola.

AUTORE TESTO e FOTOGRAFIE
Andrea Perciato

Costiera Amalfitana: lungo la Via Maestra dal Sentiero “Abu Tabela” ad Agerola per le rupi dei Corvi

Camping Beata Solitudo, Piazza Generale Avitabile, 80051 Agerola NA, Italy


A proposito dell'autore

La Redazione

La Redazione di TREKKING&Outdoor è il gruppo di appassionati e professionisti che si occupa della cura dei contenuti di questo portale. Gli articoli e i contenuti che riportano la nostra firma sono frutto di un lavoro di squadra.

Non ci sono commenti

Lascia un tuo commento