Dal rifugio Allievi-Bonacossa a San Martino | Trekking.it

Dal rifugio Allievi-Bonacossa a San Martino

0
REGIONE
Lombardia
COME ARRIVARE
Per l'accesso al rifugio Allievi vedi itinerario:
https://trekking.it/itinerario/sentiero-roma-rifugio-gianetti-rifugio-allievi
PERIODO CONSIGLIATO
Da luglio a settembre
LOCALITÀ DI PARTENZA
Rifugio Francesco Allievi - Aldo e Alberto Bonacossa (m 2395)
TIPOLOGIA ITINERARIO
a piedi
DISLIVELLO
-1472 metri
LOCALITÀ DI ARRIVO
Località San Martino di Val Masino (m 923)
TEMPO DI PERCORRENZA
3.30 ore
DIFFICOLTÀ
E

La discesa dal Rifugio Allievi-Bonacossa inizia con una lunga serie di tornanti fino al pianoro di Zocca (m 2070), una bellissima zona verde di pascolo, attraversata dal torrente.

Si percorre il pianoro fino a dove il torrente comincia la ripida discesa verso la Val di Mello. Il sentiero perde rapidamente quota con una serie di tornanti e tratti gradinati, fino a raggiungere Casera Zocca (m 1725).

Ora l’itinerario si fa meno scosceso e conduce a un ponte di legno (m 1600) che permette di passare al versante opposto della valle, ormai immersi in uno splendido bosco. Ancora una lunga serie di tornanti e finalmente si raggiunge il fondo della Val di Mello (m 1130 circa).

Si prosegue seguendo il corso del torrente (che spesso offre pozze cristalline, ideali per un bagno ristoratore!) e si passa accanto alle caratteristiche case di Cascina Piana.

Un ultimo tratto più ripido porta nei pressi dell’Osteria del Gatto Rosso e del parcheggio dove fermano i bus navetta che portano a San Martino. Si può anche proseguire a piedi lungo la strada, per poi imboccare il sentiero sulla sinistra che in breve conduce al paese.

Powered by Wikiloc
AUTORE TESTO e FOTOGRAFIE
Testo di Serafino Ripamonti foto Shutterstock.com / MORENO01

Dal rifugio Allievi-Bonacossa a San Martino

23010 Val Masino SO, Italy


A proposito dell'autore

Serafino Ripamonti

Dal 1995 lavora nel campo del giornalismo e della comunicazione legata al mondo della montagna e degli sport outdoor, collaborando con riviste specializzate, quotidiani e uffici stampa. L’esperienza professionale, unita alla pratica diretta delle varie specialità degli sport di montagna (è membro del Gruppo Ragni della Grignetta, uno dei più prestigiosi gruppi d’elite dell’alpinismo italiano) gli consentono di realizzare, direttamente “sul campo”, servizi e reportages, che uniscono un’accattivante ed efficace esposizione giornalistica dei contenuti ad un elevato livello di competenza tecnica. Dal 2007 collabora in pianta stabile con Verde Network e con la redazione della rivista TREKKING&Outdoor.

Non ci sono commenti

Lascia un tuo commento