Dolomiti bellunesi: il Monte Avena da Malga Casere dei Boschi | Trekking.it

Dolomiti bellunesi: il Monte Avena da Malga Casere dei Boschi

0
REGIONE
Veneto
COME ARRIVARE
A27 Venezia – Belluno, uscita Belluno. Proseguire su SS50 fino a Feltre, da qui indicazioni per Pedavena.
LOCALITÀ DI PARTENZA
Malga Casera dei Boschi – Pedavena (m 1250)
TIPOLOGIA ITINERARIO
ciaspole
DISLIVELLO
200 metri a salire
LOCALITÀ DI ARRIVO
Malga Campon – Pedavena (m 1454)
TEMPO DI PERCORRENZA
1 ora
DIFFICOLTÀ
E

Poco all’esterno dei confini del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi, all’estremità Sud-occidentale dell’area protetta, questa facile escursione conduce alla vetta del Monte Avena, splendido balcone panoramico.

Da Feltre si sale al passo Croce d’Aune (m 1015) e, da qui, si imbocca la strada che conduce a malga Casere dei Boschi (m 1250) dove si può parcheggiare l’auto (area attrezzata del Parco).

Dalla malga una strada sterrata conduce alla cima del Monte Avena e alla malga Campon.

Una volta raggiunta la malga è consigliabile proseguire poco oltre per arrivare alla vicina croce d’Avena, da cui si gode una vista panoramica d’eccezione verso il Monte Grappa e l’altopiano di Asiago. Il ritorno avviene per la stessa via della salita.

AUTORE TESTO e FOTOGRAFIE
Redazione / Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi
Avena

Dolomiti bellunesi: il Monte Avena da Malga Casere dei Boschi

Via Croce D'Aune, 57, 32034 Monte Avena, Pedavena BL, Italy


A proposito dell'autore

Enrico Bottino

Foto e testi, una armonia che libera la creatività sui sentieri della natura. Il trekking è una passione giovane che mi ha permesso di alimentarne un’altra, la fotografia, che oggi svolgo con entusiasmo e in modo professionale. Lavoro nella convinzione che non bisogna andare lontani per realizzare magnifiche fotografie: basta trascorrere una giornata nei boschi e ammirare i minuscoli particolari della natura; l’importante è cogliere l’attimo, solo così è possibile scattare istantanee che non si ripeteranno mai più. Un consiglio? Non tenete mai la digitale riposta nello zaino, portatela sempre a portata di mano. E non fermatevi mai, potreste scoprire che le parole sono complementari alle immagini, che al piacere di scattare foto sempre migliori può subentrare quello altrettanto bello di scrivere.

Non ci sono commenti

Lascia un tuo commento