Dolomiti Friulane: ciaspolata panoramica di Forni di Sopra | Trekking.it

Dolomiti Friulane: ciaspolata panoramica di Forni di Sopra

0
REGIONE
Friuli Venezia Giulia
COME ARRIVARE
A23 Palmanova – Tarvisio, uscita Carnia. Da qui si raggiunge Tolmezzo con SS52 e si prosegue sempre su SS52 fino a Forni di Sopra.
LOCALITÀ DI PARTENZA
Forni di Sopra, piazza Centrale
TIPOLOGIA ITINERARIO
ciaspole
DISLIVELLO
150 metri circa a salire, 150 metri circa a scendere
LOCALITÀ DI ARRIVO
Tiviei
TEMPO DI PERCORRENZA
3.30 ore
DIFFICOLTÀ
T

Percorso nel Parco delle Dolomiti Friulane dedicato a chi, oltre all’ambiente naturale, ama conoscere la storia dei luoghi che visita.

Lungo il tragitto si incontrano vecchie stalle, abitazioni temporanee, antichi pascoli e sentieri con una splendida visuale sul paese e sulla valle.

Dalla vecchia piazza del paese con la storica fontana, si seguono le indicazioni per l’anello di Forni.

Superato il ponte sul Torrente Tolina si sale verso sinistra in direzione Nord per una breve ma ripida salita fino a raggiungere l’anello di Forni.

Da qui inizia un traverso panoramico in direzione Est che ci porta fino al borgo storico di Tiviei e dove si possono ammirare splendidi panorami sulle Dolomiti Friulane. In caso di difficoltà è possibile rientrare in paese lungo la strada asfaltata oppure proseguire in quota seguendo l’anello di Forni fino in località Tintai.

Il rientro avviene per strada asfaltata fino al punto di partenza.

Sul percorso non ci sono tabelle direzionali ma l’anello di Forni è segnalato con cerchi bianchi e rossi.

 

AUTORE TESTO e FOTOGRAFIE
Redazione / Archivio Parco Naturale delle Dolomiti Friulane

Dolomiti Friulane: ciaspolata panoramica di Forni di Sopra

Piazza Centrale, 33024 Forni di Sopra UD, Italy


A proposito dell'autore

Enrico Bottino

Foto e testi, una armonia che libera la creatività sui sentieri della natura. Il trekking è una passione giovane che mi ha permesso di alimentarne un’altra, la fotografia, che oggi svolgo con entusiasmo e in modo professionale. Lavoro nella convinzione che non bisogna andare lontani per realizzare magnifiche fotografie: basta trascorrere una giornata nei boschi e ammirare i minuscoli particolari della natura; l’importante è cogliere l’attimo, solo così è possibile scattare istantanee che non si ripeteranno mai più. Un consiglio? Non tenete mai la digitale riposta nello zaino, portatela sempre a portata di mano. E non fermatevi mai, potreste scoprire che le parole sono complementari alle immagini, che al piacere di scattare foto sempre migliori può subentrare quello altrettanto bello di scrivere.

Non ci sono commenti

Lascia un tuo commento