Il Tour di Velino e Sirente / 2a Tappa

Il Tour delle cime di Velino e Sirente / 2a Tappa

4
Il Massiccio del Velino e Sirente
REGIONE
Abruzzo / Lazio
COME ARRIVARE
In auto. Da Roma: A24, procedere per A25, uscite Avezzano e Aielli-Celano.Da Pescara: A 25, uscite Avezzano e Aielli-Celano.
In treno. Roma Tiburtina e Giulianova, rispettivamente per il versante tirrenico e adriatico, sono collegate dalla linea ferroviaria a Tagliacozzo, Celano ed Avezzano.
In bus. Le Autolinee Regionali Pubbliche Abruzzesi (ARPA) forniscono un servizio di trasporto pubblico con autobus dalle varie stazioni fino ai paesi d’interesse. Da Tagliacozzo sono abbastanza frequenti i pullman per Magliano de Marsi e poi per Massa d’Albe.
LOCALITÀ DI PARTENZA
Rifugio Sevice
TIPOLOGIA ITINERARIO
a piedi
DISLIVELLO
+ 550 metri
- 600 metri
LUNGHEZZA DEL PERSCORSO
10 km
LOCALITÀ DI ARRIVO
Rifugio Sebastiani
TEMPO DI PERCORRENZA
5 ore
DIFFICOLTÀ
EE

Ecco la 2a tappa dell’itinerario sul massiccio del Velino e Sirente.

Dal Rifugio Sevice si segue il sentiero nr 3 A, salendo lungo il vicino pendio a Sud della struttura, puntando verso la croce del monte Sevice.

Dalla cima si scende verso il Costognillo, ricongiungendosi alla parte finale del sentiero nr. 3 percorso il giorno precedente.

All’attacco della salita finale per il Velino si svolta per il sentiero nr. 1 fino al bivio che porta, dopo una brevissima ma impegnativa salita, alla cima del monte Cafornia (m 2424).

Si scende poi per la stessa via, tornando all’incrocio dei sentieri già toccato e proseguendo verso il Rifugio Sebastiani (sulla destra scendendo dalla cima del Cafornia) lungo sul sentiero nr. 1.

Si prosegue su un sentiero a mezza costa, con una bella vista sulla Cimata Fossa dei Cavalli, e si continua fino al monte Bicchero (m 2161) e, dopo una lunga discesa e una salita in buona pendenza, fino al Colle dell’Orso, imboccando il sentiero 1G verso Ovest.

Dopo un veloce tratto in cresta si ridiscende a mezza costa su un sentiero roccioso e in pochi minuti si è al Rifugio Sebastiani. Dal rifugio merita una visita il lago della Duchessa (m 1788), circa due ore di cammino passando per il sentiero 1A che sale sul Costone e sulla Vena Stellante.

Al ritorno si chiude l’anello, sempre nello stesso tempo, per i sentieri 1E e 1Cbis del Passo del Puzzillo.

A meno di un chilometro dal lago della Duchessa si trova la Fonte Salamone (m 1836), utile nei periodi in cui il rifugio è chiuso. La deviazione per il lago della Duchessa non è inclusa nel conto della distanza e del tempo dell’itinerario.

AUTORE TESTO e FOTOGRAFIE
Testo di Paolo Dello Vicario / Foto di Rui Ye, Francesca Sciarra

Il Tour delle cime di Velino e Sirente / 2a Tappa

Monte Velino, Riserva Statale Monte Velino, 67050 Massa D'albe AQ, Italia


A proposito dell'autore

La Redazione

La Redazione di TREKKING&Outdoor è il gruppo di appassionati e professionisti che si occupa della cura dei contenuti di questo portale. Gli articoli e i contenuti che riportano la nostra firma sono frutto di un lavoro di squadra.

4 comments

  1. Maria Grazia Di Pasquale 16 Giugno, 2015 at 16:08 Rispondi

    un’escursione sociale che il CAI Tivoli ha compiuto recentemente (30 maggio 2015) è il “giro” delle principali vette del Gruppo del Velino in una giornata (partendo da Cartore): Lago Duchessa, Vene Stellante, Costone Occidentale, Punta Trento, Il Bicchero, Pizzo Cafornia, Velino, Sevice, Rozzo, discesa a Passo LeForche per Cresta del Rozzo, Cartore. Rore 10; Km 28 circa, dislivello m. 2100 circa. Maria Grazia Di Pasquale, Cai Valle Roveto. Se vi interessa mando traccia

Lascia un tuo commento