Isola Asinara: il sentiero del Castellaccio | Trekking.it

Isola Asinara: il sentiero del Castellaccio

0
REGIONE
Sardegna
COME ARRIVARE
I porti principali di partenza per arrivare al Parco Nazionale dell'Asinara sono quelli di Porto Torres e Stintino.
LOCALITÀ DI PARTENZA
Centro Visite dell'Asinara
TIPOLOGIA ITINERARIO
a piedi
DISLIVELLO
212 metri a salire, 212 metri a scendere
LOCALITÀ DI ARRIVO
Centro Visite dell'Asinara
TEMPO DI PERCORRENZA
2.30 ore
DIFFICOLTÀ
T

L’Isola Asinara, dopo 115 anni di chiusura totale è visitabile.

Le modalità di visita consigliate sono quelle in presenza di personale qualificato per comprendere meglio il contesto storico dell’isola che in passato è stata una Stazione Sanitaria di quarantena, un campo di prigionia nella prima guerra mondiale ed uno dei principali supercarceri italiani durante il periodo del terrorismo degli anni ’70 e nella lotta contro la delinquenza organizzata sino all’istituzione del Parco.

Le escursioni guidate e collettive sono abbinate alla traversata marittima dalla Sardegna all’Asinara. L’itinerario descritto conduce ai resti di una costruzione medievale originariamente costruita come presidio di guardia alle incursioni saracene, con la suggestione dei resti abbandonati delle vecchie strutture carcerarie.

Cavalli nel prato dell’isola dell’Asinara, Sardegna (Shutterstock / Mamboo)

Partiamo dal Centro Visite sulla strada cementata verso il carcere di Fornelli. Oltrepassata la struttura penitenziaria si procede in leggera salita superando le strutture dimesse del vecchio edificio carcerario, le garitte, gli abbeveratoi, gli alloggi degli agenti.

Dopo circa due chilometri di leggera salita, giunti ad un dosso che offre una bella vista su Cala Reale, svoltiamo a sinistra per una vecchia mulattiera e seguiamo le indicazioni per il castello; dopo circa un chilometro giungiamo ad uno spiazzo con una sorgiva naturale circondata da esemplari di euforbia e calicotome spinosa (parcheggio per biciclette).

D’ora in poi il sentiero sale in maniera un poco più accentuata anche se non difficile. Lungo il cammino è frequente l’incontro con capre selvatiche e mufloni. Dopo un ultimo tratto un poco più ripido si arriva infine al castello. Da qui ci riposiamo godendo della vista che spazia dallo stretto di Fornelli fino a Stintino e a tutta la penisola della Nurra. Ripercorriamo quindi il percorso dell’andata.

AUTORE TESTO e FOTOGRAFIE
Redazione

Isola Asinara: il sentiero del Castellaccio

Isola dell'Asinara, 07046 La Reale SS, Italy


A proposito dell'autore

Enrico Bottino

Foto e testi, una armonia che libera la creatività sui sentieri della natura. Il trekking è una passione giovane che mi ha permesso di alimentarne un’altra, la fotografia, che oggi svolgo con entusiasmo e in modo professionale. Lavoro nella convinzione che non bisogna andare lontani per realizzare magnifiche fotografie: basta trascorrere una giornata nei boschi e ammirare i minuscoli particolari della natura; l’importante è cogliere l’attimo, solo così è possibile scattare istantanee che non si ripeteranno mai più. Un consiglio? Non tenete mai la digitale riposta nello zaino, portatela sempre a portata di mano. E non fermatevi mai, potreste scoprire che le parole sono complementari alle immagini, che al piacere di scattare foto sempre migliori può subentrare quello altrettanto bello di scrivere.

Non ci sono commenti

Lascia un tuo commento