Jamaica Reggae Ride | Trekking.it

Jamaica Reggae Ride

Categorie: Itinerari Mondo
0
REGIONE
Jamaica
COME ARRIVARE
La Giamaica è facilmente raggiungibile essendo una delle isole caraibiche meglio collegate al Nord America e all’Europa. Blue Panorama offre l’unico volo diretto dall’Italia. Call center 0698956666; www.blue-panorama.com; www.blu-express.com I voli interni permettono di spostarsi rapidamente tra Montego Bay, Kingston, Negril, Ocho Rios e Port Antonio.
LOCALITÀ DI PARTENZA
Negril
TIPOLOGIA ITINERARIO
cicloturismo
DISLIVELLO
+500 metri
LUNGHEZZA DEL PERSCORSO
1° tappa Negril-Montego Bay 90 chilometri; 2° tappa Montego Bay-Ocho Rios 106 chilometri; 3° tappa Ocho Rios-Port Antonio 111 chilometri
LOCALITÀ DI ARRIVO
Port Antonio
TEMPO DI PERCORRENZA
Variabile: dipende da come si vogliono effettuare le tappe
DIFFICOLTÀ
Facile

Siamo dei cicloturisti, abbiamo pertanto raccolto l’invito della cara Jennifer Hilton, ideatrice e impeccabile organizzatrice del divertente Jamaica Reggae Ride. Questo evento consente di esplorare ad ogni edizione annuale una parte diversa dell’isola. Tre giorni di percorsi con la nostra bici da strada e in compagnia di appassionati cicloamatori che il più delle volte si contraddistinguono per simpatia, convivialità e divertimento. Le tre tappe dell’edizione 2013 hanno coperto la parte nord dell’isola, registrando dolci e lunghi falsi piani, contro bilanciati da successivi declivi che riportano a pochi metri sul livello del mare: l’unica vera salita, con un massimo del 6%, è quella che raggiunge Port Antonio in un paio di chilometri. Le strade sono larghe, il fondo stradale in buone condizioni, ed è presente un servizio pulmino in testa e coda. Inoltre bisogna sottolineare i rifornimenti continui e l’assistenza di una squadra di ciclisti locali che fanno da fisarmonica da un estremo all’altro del gruppo di amici. 

Non c’è alcuna competizione, l’andatura è divertente, vige la parola d’ordine “aspettiamoci”! Sono previste due/tre fermate per i rifornimenti, i pasti non sono solo a base di barrette caloriche ma anche di gustosa frutta tropicale indigena, compresi i tranci di canna da zucchero da masticare. Lungo le tappe sono previste soste interessanti, come ad esempio quella al cippo di Discovery Bay, sulla strada tra Montego Bay e Ocho Rios, nell’ansa che ricorda l’approdo di Cristoforo Colombo; oppure il bagno rinfrescante nelle cascate a balze di Dunn’s River Falls. Gran finale a Frenchman’s Cove, 8 chilometri oltre Port Antonio, su di una tranquilla spiaggia incastonata in una piccola insenatura dove si consuma un festoso pranzo dove tra una portata e l’altra si sprecano le rievocazioni dei tre giorni più indimenticabili del Jamaica Reggae Ride.

AUTORE TESTO e FOTOGRAFIE
Carolo Ferrari

Jamaica Reggae Ride

Giamaica


A proposito dell'autore

La Redazione

La Redazione di TREKKING&Outdoor è il gruppo di appassionati e professionisti che si occupa della cura dei contenuti di questo portale. Gli articoli e i contenuti che riportano la nostra firma sono frutto di un lavoro di squadra.

Non ci sono commenti

Lascia un tuo commento