Percorsi Occitani in Valle Maira: da San Martino a Macra | Trekking.it

Percorsi Occitani in Valle Maira: da San Martino a Macra

0
REGIONE
Piemonte
COME ARRIVARE
In auto: da Torino, superata Saluzzo, seguire la strada statale in direzione Busca e proseguire per Dronero sulla SP 24. Da Genova, A6, uscita Mondovì, indicazioni per Cuneo, segue SS 22 per Dronero (20 km) e alta Valle.
In corriera: la valle è servita da linee di autobus con capolinea a Dronero e corse fino ad Acceglio.
Per eventuali spostamenti interni è a disposizione un servizio di sherpabus.
LOCALITÀ DI PARTENZA
San Martino Inferiore (1380 m)
TIPOLOGIA ITINERARIO
a piedi
DISLIVELLO
+320 -930 metri
LOCALITÀ DI ARRIVO
Macra (875 m)
TEMPO DI PERCORRENZA
3.30 ore circa
DIFFICOLTÀ
E

I Percorsi Occitani sono una rete di sentieri, ben tenuti e segnalati con l’inconfondibile segnavia di colore giallo, che si estende nel territorio della Val Maira, in provincia di Cuneo.

Quello che presentiamo qui di seguito è un interessante sentiero che tocca alcuni dei centri abitati della valle, conducendo alla scoperta delle borgate tradizionali e dei piccoli gioielli di arte e architettura rappresentati dalla chiese e dalle cappelle che si incontrano lungo il percorso.

L’itinerario comincia da San Martino Inferiore. Da qui si scende verso Stroppo e, ad un bivio, si prende il sentiero a sinistra che prosegue verso Ciamino (1339 m). Dalla borgata si prosegue verso nord, contornando la comba di Cayre: attraversato il rio si oltrepassa Rocca Castello (1396 m) fino a Cucchiales Inf. (1345 m), altra suggestiva borgata.

Si scende ora sulla strada panoramica, oltrepassandola, guadagnando infine quota fino alla Chiesa di San Peyre (1233 m), custode di un ciclo di pregevoli affreschi risalenti al XVe XVI secolo.

Vicino alla chiesa, un sentiero punta verso levante tagliando più costoni, in continui e panoramici saliscendi, fino alla borgata Caudano (1129 m), dove è stato restaurato un edificio del 1463. Dall’antico lazzaretto si scende ora nella comba Venines, guadando il rio per poi risalire a Centenero (1222 m) e proseguendo verso est.

Contornata una serie di dorsali della Costa Cucce e attraversata la Comba di Valcalda con ripetuti saliscendi, si perde quota fino a comba Font Buient. Dalla borgata Langra (972 m), dopo un breve tratto su stradina asfaltata, s’imbocca sulla destra il sentiero che costeggiando il rio e lambendo un antico mulino, raggiunge Macra.

AUTORE TESTO e FOTOGRAFIE
Enrico Bottino

Percorsi Occitani in Valle Maira: da San Martino a Macra

Via Nazionale, 66, 12020 Stroppo CN, Italy


A proposito dell'autore

Serafino Ripamonti

Dal 1995 lavora nel campo del giornalismo e della comunicazione legata al mondo della montagna e degli sport outdoor, collaborando con riviste specializzate, quotidiani e uffici stampa. L’esperienza professionale, unita alla pratica diretta delle varie specialità degli sport di montagna (è membro del Gruppo Ragni della Grignetta, uno dei più prestigiosi gruppi d’elite dell’alpinismo italiano) gli consentono di realizzare, direttamente “sul campo”, servizi e reportages, che uniscono un’accattivante ed efficace esposizione giornalistica dei contenuti ad un elevato livello di competenza tecnica. Dal 2007 collabora in pianta stabile con Verde Network e con la redazione della rivista TREKKING&Outdoor.

Non ci sono commenti

Lascia un tuo commento