Prati di Logarghena in mtb

Prati di Logarghena in mtb

0
REGIONE
Emilia Romagna
COME ARRIVARE
A1, uscita Pontremoli, segue la comunale per Pontremoli, dopo circa 1 km, davanti ad un semaforo, si gira a sinistra, attraversare i due ponti che delimitano il centro storico della città, prendere SS62 della Cisa. Proseguire direzione Costa, indicazioni per Ceretoli
LOCALITÀ DI PARTENZA
Ceretoli, Comune di Pontremoli
TIPOLOGIA ITINERARIO
Mountain bike
DISLIVELLO
914 metri a salire, 914 metri a scendere
LUNGHEZZA DEL PERSCORSO
34 chilometri
LOCALITÀ DI ARRIVO
Ceretoli, Comune di Pontremoli
TEMPO DI PERCORRENZA
2.30 ore
DIFFICOLTÀ
Difficile
FONDO STRADALE
Misto (asfalto, sterrato, sentiero)

I prati di Logarghena si adagiano sui più alti versanti del Monte Braiola, elargendo ampi panorami sulla Lunigiana, la Valle del Magra, le Alpi Apuane e le cime dell’Appennino dominate dal Monte Marmagna. Queste distese prative nel Novecento erano sfruttate per l’alpeggio degli ovini, in particolare della capra zerasca, endemica di questi luoghi. Oggi, i Prati di Logarghena sono soprattutto una meta per i gitanti che desiderano ammirare ampie distese  di giunchiglie fiorite, alla tarda estate, punteggiati dalle diverse varietà di funghi. Alcuni sentieri permettono di raggiungere da qui il Monte Orsaro, il Monte Marmagna ed il Lago Santo Parmense, attraverso le diffuse brughiere di mirtilli e facendo sosta nei vari rifugi e bivacchi nella zona: il Rifugio Mattei, il Rifugio Mariotti e la Capanna Tifoni.

Alpeggio di Camporaghena

Alpeggio di Camporaghena

Si attraversa l’abitato di Ceretoli, dopo 300 metri si affronta lo sterrato che si può dividere in due parti. Il primo tratto non presenta pendenze impegnative e, nel primo chilometro e mezzo la strada sale di soli 55 metri di dislivello per una pendenza media del 3,6%. Nel secondo tratto, sempre sterrato, che porta a Dobbiana (m 525), la distanza coperta è più o meno la stessa e il dislivello ancora minore (25 metri circa). A Dobbiana si percorrono 400 metri di strada asfaltata, per poi prendere sulla sinistra la sterrata fino ai Prati di Logarghena (m 920). Questo tratto, completamente immerso nel bosco, sale con una pendenza media del 7%, con punte che arrivano fino al 10.

 

Una volta raggiunta Logarghena dalla strada principale si svolta a sinistra fino al “Monumento”, situato in prossimità del bivio per il Rifugio Mattei (m 980). I 1700 metri che ci dividono dal rifugio costituiscono l’ultimo e più impegnativo tratto del percorso, con fondo sconnesso e forte pendenza. Il rientro a Pontremoli avviene lungo il medesimo itinerario della salita.

Fioritura di Narcisi presso i  prati di Camporaghena

Fioritura di Narcisi presso i prati di Camporaghena

AUTORE TESTO e FOTOGRAFIE
Fabio Guglielmi / Foto Enrico Bottino, Archivio Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-emiliano, Marco Branchi, AlterEco Sc, TopFoto Mendi,

Prati di Logarghena in mtb

54015 Camporaghena MS, Italia


A proposito dell'autore

Enrico Bottino

Foto e testi, una armonia che libera la creatività sui sentieri della natura. Il trekking è una passione giovane che mi ha permesso di alimentarne un’altra, la fotografia, che oggi svolgo con entusiasmo e in modo professionale. Lavoro nella convinzione che non bisogna andare lontani per realizzare magnifiche fotografie: basta trascorrere una giornata nei boschi e ammirare i minuscoli particolari della natura; l’importante è cogliere l’attimo, solo così è possibile scattare istantanee che non si ripeteranno mai più. Un consiglio? Non tenete mai la digitale riposta nello zaino, portatela sempre a portata di mano. E non fermatevi mai, potreste scoprire che le parole sono complementari alle immagini, che al piacere di scattare foto sempre migliori può subentrare quello altrettanto bello di scrivere.

Non ci sono commenti

Lascia un tuo commento