Valle Maira: il sentiero dei ciclamini | Trekking.it

Valle Maira: il sentiero dei ciclamini

0
REGIONE
Piemonte
COME ARRIVARE
In auto: da Torino, superata Saluzzo, seguire la strada statale in direzione Busca e proseguire per Dronero sulla SP 24. Da Genova, A6, uscita Mondovì, indicazioni per Cuneo, segue SS 22 per Dronero (20 km) e alta Valle.
In corriera: la valle è servita da linee di autobus con capolinea a Dronero e corse fino ad Acceglio.
Per eventuali spostamenti interni è a disposizione un servizio di sherpabus.
LOCALITÀ DI PARTENZA
Bedale di Macra (820 m)
TIPOLOGIA ITINERARIO
a piedi
DISLIVELLO
200 m
LOCALITÀ DI ARRIVO
Bedale di Macra (820 m)
TEMPO DI PERCORRENZA
2.30 ore
DIFFICOLTÀ
T

Il Sentiero dei ciclamini è il percorso ideale per chi vuole avvicinarsi in modo “soft” alla selvaggia bellezza della Val Maira. Si tratta, infatti, di un itinerario semplice sotto l’aspetto delle difficoltà atletiche e tecniche, quindi adatto anche a camminatori non particolarmente allenati o a gruppi familiari. Semplice non significa però meno entusiasmante, anzi!

Il nome dice già molte cose sulle peculiarità di questo sentiero, che, fra i mesi di maggio e agosto, diviene un festival di colori e profumi, soprattutto grazie ai ciclamini che fioriscono fra Camoglieres e Caricatori. Anche negli altri mesi dell’anno, però, l’itinerario riserva piacevoli sorprese, con scorci e panorami, particolarmente affascinanti nel periodo autunnale quando la valle si veste dei suoi colori più sgargianti prima del sonno invernale.

Il percorso, lungo il quale si trovano anche pannelli didattici dedicati alle specie arboree locali, è segnalato con frecce segnaletiche in prossimità dei bivi e tacche di colore lilla, che in parte si affiancano alle tacche gialle dei Percorsi Occitani. Si parte dal centro abitato di Macra (818 m), per seguire il tracciato dei Percorsi Occitani (direzione San Martino), lungo l’antica mulattiera che costeggia il rio Bedale.

In prossimità della borgata Langra si abbandona il sentiero e si percorre il tratto della strada che congiunge Macra Parrocchia con Caricatori (998 m), da dove, al termine della borgata, ci si inerpica in direzione sud-sud/est lungo il sentiero che attraversa il Bosco di Saria, attraversando la Comba Friera e passando sotto “Le Rocche”.

Questo tratto, particolarmente panoramico, si svolge tutto a mezza costa. In prossimità dell’abitato di Camoglieres, a sinistra del tracciato si diparte una variante che conduce alla palestra di roccia, attrezzata per il free climbing.

Da Camoglieres (992 m) si riprende il cammino lungo un tratto dei Percorsi Occitani (Macra Parrocchia – Pagliero). A Macra Parrocchia si costeggia la chiesa seguendo il tracciato P.O. che si ricongiunge, in breve, con il sentiero di partenza, per poi giungere al centro di Macra.

AUTORE TESTO e FOTOGRAFIE
Enrico Bottino

Valle Maira: il sentiero dei ciclamini

12020 Macra CN, Italy


A proposito dell'autore

Serafino Ripamonti

Dal 1995 lavora nel campo del giornalismo e della comunicazione legata al mondo della montagna e degli sport outdoor, collaborando con riviste specializzate, quotidiani e uffici stampa. L’esperienza professionale, unita alla pratica diretta delle varie specialità degli sport di montagna (è membro del Gruppo Ragni della Grignetta, uno dei più prestigiosi gruppi d’elite dell’alpinismo italiano) gli consentono di realizzare, direttamente “sul campo”, servizi e reportages, che uniscono un’accattivante ed efficace esposizione giornalistica dei contenuti ad un elevato livello di competenza tecnica. Dal 2007 collabora in pianta stabile con Verde Network e con la redazione della rivista TREKKING&Outdoor.

Non ci sono commenti

Lascia un tuo commento