Speciale grotte: i giochi d'acqua delle grotte di Bossea | Trekking.it

Speciale grotte: i giochi d’acqua delle grotte di Bossea

0
REGIONE
Piemonte
COME ARRIVARE
Da Mondovì SS28 del Col di Nava, seguire poi la SP36 in direzione Vasco e successivamente la SP183 in direzione Corsaglia – Grotta di Bossea fino all’ingresso della grotta.
PERIODO CONSIGLIATO
Aperta tutto l'anno
LOCALITÀ DI PARTENZA
Grotta di Bossea
TIPOLOGIA ITINERARIO
a piedi
DISLIVELLO
+ - 200
LUNGHEZZA DEL PERSCORSO
2 chilometri
LOCALITÀ DI ARRIVO
Grotta di Bossea
TEMPO DI PERCORRENZA
90/100 minuti
DIFFICOLTÀ
T

Esplorata completamente nella prima metà del 1800, la grotta di Bossea testimonia la millenaria storia carsica dello spartiacque Maudagna – Corsaglia, tra la conca di Prato Nevoso e il torrente Corsaglia, nel comune di Frabosa Soprana (in provincia di Cuneo).

Con un percorso di oltre due chilometri e 200 metri di dislivello, le grotte di Bossea rappresentano un vero spettacolo sotterraneo fatto di formazioni calcaree dalle forme lisce e curvilinee, pareti a strapiombo e tranquilli laghetti di acqua cristallina. Tra enormi stalagmiti e fini stalattiti, questa cavità ospita anche oltre cinquanta specie animali, rendendola così una delle grotte faunisticamente più ricche.

Bossea, la prima grotta aperta al pubblico in Italia

Era il 2 agosto 1874 quando una folla di invitati d’eccezione varcò la soglia del Corridoio del Silenzio. Oggi, 139 anni dopo, la grotta non è solo un’attrazione turistica ma anche un riconosciuto luogo di studio e di ricerca avanzata nei campi della biospeleologia: nelle grotte di Bossea è infatti presente un laboratorio carsologico che effettua degli studi sulla radioattività naturale, sulla sismologia e sulla ricostruzione dei paleoclimi.

I giochi d’acqua della Bossea

Un antico alveo del fiume, il Corridoio del Silenzio, introduce alla grotta: una tortuosa galleria di 110 metri delimita l’unico tratto fossile che i visitatori si trovano ad affrontare. Nella prima grande sala, in un crescendo di maestosità e imponenza, si aprono spazi e volumi sempre più estesi: la Sala del Tempio, le Meraviglie, il Calvario, la Sala Garelli ed infine la Cascata. Paesaggi danteschi, con volte che arrivano a sfiorare i 1000 metri: lo scenario che si dipana è un libro a tre dimensioni caratterizzato dalla persistente vitalità dei processi speleogenetici. Numerose le attività da non perdere: la stazione scientifica (punto di riferimento all’avanguardia nella ricerca speleologica), i resti fossili dell’Ursus spelaeus e soprattutto la visionaria Epifania delle Lune dell’artista Luca Missoni, una finestra sul cosmo che esprime il senso di una visita a Bossea; un percorso di conoscenza ma anche e soprattutto una straordinaria esperienza emotiva.

 

Informazioni utili

Grotta di Bossea
Fraz. Fontane – 12082
Frabosa Soprana (CN)
Tel. 0174.349240
info@grottadibossea.com

GROTTE-BOSSEA_1306

AUTORE TESTO e FOTOGRAFIE
Testo di Carlo Rocca, foto EtnaSci

Speciale grotte: i giochi d’acqua delle grotte di Bossea

Unnamed Road, 12082 Frabosa Soprana CN, Italy


A proposito dell'autore

Non ci sono commenti

Lascia un tuo commento