Tra le rocce di Ustica: da Torre Santa Maria al Faro dello Spalmatore | Trekking.it

Tra le rocce di Ustica: da Torre Santa Maria al Faro dello Spalmatore

0
REGIONE
Sicilia
COME ARRIVARE
In aereo: l’aereoporto più vicino è il Falcone Borsellino di Palermo.
In nave: Ustica si raggiunge esclusivamente via mare da Palermo (1.15 ore in aliscafo, 2.30 ore in nave SI.RE.MAR www.siremar.it) oppure, nel periodo estivo, anche da Napoli (4 ore circa in aliscafo Ustica Lines www.usticalines.it).
La Torre S. Maria è raggiungibile facilmente grazie ad una larga gradinata che prende inizio in fondo alla piazza del paese.
PERIODO CONSIGLIATO
Tutto l'anno
LOCALITÀ DI PARTENZA
Torre S. Maria
TIPOLOGIA ITINERARIO
a piedi
DISLIVELLO
+ - 75 metri
LOCALITÀ DI ARRIVO
Faro dello Spalmatore
TEMPO DI PERCORRENZA
2 ore
DIFFICOLTÀ
E

Dalla Torre Santa Maria ha inizio uno dei percorsi più affascinanti di Ustica. Un percorso facile che si affaccia su alcuni degli scorci più suggestivi dell’isola, dalle alte scogliere a picco sul mare alle grotte scavate nella roccia.

Il punto di partenza del tracciato, che percorre tutta la costa sud dell’isola, è situato proprio accanto la casa rosa che si vede dando le spalle alla torre. Il primo tratto si snoda attraverso ville e terreni coltivati sino a giungere ad un mulino a vento e agli impianti sportivi. Proprio lungo questo tratto di costa ritroviamo alcune delle più suggestive grotte dell’isola, la Grotta Azzurra e la Grotta Verde. L’isola vanta un buon numero di grotte, la maggior parte delle quali raggiungibili esclusivamente dal mare.

Da questo punto del sentiero comincia a dominare la vegetazione tipica delle coste rocciose, di origine vulcanica, che caratterizzano l’isola, intervallata da tratti interessati dal rimboschimento a pini attuato nei decenni passati. Il paesaggio che ritroviamo ai lati del sentiero è nettamente differente, sulla sinistra la costa rocciosa si immerge ripidamente in mare mentre alla nostra destra si osserva un’ampia zona pianeggiante, Piano dei Cardoni.

Proseguendo lungo il cammino si giunge in corrispondenza di una scalinata in ferro, accesso al mare dell’Hotel Diana, tramite la quale è possibile oltrepassare agevolmente gli scogli ed accedere al mare. Continuando a camminare il sentiero si inerpica leggermente per raggiungere il promontorio di Punta San Paolo dove ritroviamo i resti di una garitta settecentesca, visitabile grazie alla piccola deviazione sul sentiero principale. Proseguendo si raggiunge Punta Galera, nome che deriva dalla forma della lingua di roccia che si protrae verso il mare e che richiama appunto la prua di una galera.

Dopo circa 500 metri la costa presenta una pendenza minore e proprio sotto il sentiero si apre l’ingresso della Grotta Verde, facilmente riconoscibile in periodo estivo per la quasi costante presenza di barche in sosta. Il sentiero prosegue e si inerpica nuovamente raggiungendo il punto più alto di tutto il percorso, a quota 86, in località Punta dell’Arpa.

Da questo punto in poi il tracciato si allontana dalla linea di costa inoltrandosi tra la bassa vegetazione e prosegue sino a raggiungere un bivio, indicato da una segnaletica in legno, che permette di proseguire lungo la costa verso il Faro di Punta Spalmatore o di addentrarsi ancora per raggiungere la strada carrabile di Contrada Arso.

Proseguendo in direzione Faro, comincia a scorgersi nuovamente la costa rocciosa e ad un certo punto ecco erigersi la struttura del Faro di Punta Spalmatore, punto finale dell’itinerario, con sotto la Piscina Naturale, rinomato luogo balneare.

Numeri utili

Laboratorio del Camminare
Photonature
Palermo

Cell. 339.4058151 (Gabriele Mastrilli)

NUMERI UTILI
Area Marina Protetta Isola di Ustica
Capitaneria di Porto, Via Crispi 153 – Palermo

Tel. 091.6043111
Biglietteria Agenzia Militello: Via Roma 2 – Ustica
Tel. 091.8449002
www.ampustica.it

AUTORE TESTO e FOTOGRAFIE
Testi di Gabriele Mastrilli e Mathia Coco, foto di Gabriele Mastrilli, Mathia Coco e Davide Perricone

Tra le rocce di Ustica: da Torre Santa Maria al Faro dello Spalmatore

Ustica, Italy


A proposito dell'autore

La Redazione

La Redazione di TREKKING&Outdoor è il gruppo di appassionati e professionisti che si occupa della cura dei contenuti di questo portale. Gli articoli e i contenuti che riportano la nostra firma sono frutto di un lavoro di squadra.

Non ci sono commenti

Lascia un tuo commento