Val di Gressoney d'inverno: Alpenzù | Trekking.it

Val di Gressoney d’inverno: Alpenzù

0
REGIONE
Valle d'Aosta
COME ARRIVARE
Per la Val di Gressoney, Autostrada A5 Torino-Aosta, uscita Pont S. Martin, quindi indicazioni per Val di Gressoney.
LOCALITÀ DI PARTENZA
Chamonal (Gressoney-Saint-Jean) (m 1406)
TIPOLOGIA ITINERARIO
ciaspole
DISLIVELLO
373 metri a salire
LOCALITÀ DI ARRIVO
Alpenzù (m 1779)
TEMPO DI PERCORRENZA
1 ora
DIFFICOLTÀ
E

L’itinerario invernale verso Alpenzù è molto ripido ma di breve percorrenza, completamente esposto ad est.

Passando nel bosco può capitare di trovare zone poco innevate o con un po’ di ghiaccio, ma il tratto finale e il vallone che si apre alle spalle del villaggio di Alpenzù meritano la camminata, senza contare le tipiche case walser in legno e pietra che formano il villaggio.

Descrizione: superato il villaggio di Chamonal si trova un parcheggio sulla sinistra, a ridosso di uno spallone di pietra. Risalita la stradina che ci porta alla sommità dello spallone si incontra una palina di legno che ci manda dritti in direzione di una spettacolare cascata ghiacciata. Poco prima della cascata la traccia, ben evidente, piega verso destra cominciando a salire lungo una sorta di gradinata e ci porta sul crinale boscoso, dove si prosegue con una serie di tornanti.

Foto di Franco Voglino

Lungo il cammino si può scorgere tra gli alberi un primo stadel di legno e si passa davanti ad un grande pilone votivo che può offrire un buon punto di sosta. Uscendo dal riparo degli alberi s’intravede sopra di noi la chiesetta della nostra meta, messa quasi a sbalzo sulla punta del crinale. Proseguendo ancora con larghi tornanti si sale sfiorando i cavi della teleferica che porta i rifornimenti al villaggio.

Da qui, infine, si punta direttamente agli stadel e alla chiesetta bianca da cui si apre una stupenda vista sulla vallata. Bisogna prendersi tempo per girare tra le stradine del villaggio, ammirando i vari edifici in legno e pietra dalla particolare costruzione architettonica.

Testo di Annalisa Porporato / Foto di Franco Voglino

Foto di Franco Voglino

AUTORE TESTO e FOTOGRAFIE
Annalisa Porporato / Franco Voglino

Val di Gressoney d’inverno: Alpenzù

Chemonal, 11025 Gressoney-saint-jean AO, Italy


A proposito dell'autore

Enrico Bottino

Foto e testi, una armonia che libera la creatività sui sentieri della natura. Il trekking è una passione giovane che mi ha permesso di alimentarne un’altra, la fotografia, che oggi svolgo con entusiasmo e in modo professionale. Lavoro nella convinzione che non bisogna andare lontani per realizzare magnifiche fotografie: basta trascorrere una giornata nei boschi e ammirare i minuscoli particolari della natura; l’importante è cogliere l’attimo, solo così è possibile scattare istantanee che non si ripeteranno mai più. Un consiglio? Non tenete mai la digitale riposta nello zaino, portatela sempre a portata di mano. E non fermatevi mai, potreste scoprire che le parole sono complementari alle immagini, che al piacere di scattare foto sempre migliori può subentrare quello altrettanto bello di scrivere.

Non ci sono commenti

Lascia un tuo commento