Valle Pesio: l'anello delle cascate | Trekking.it

Valle Pesio: l’anello delle cascate

0
REGIONE
PIEMONTE
COME ARRIVARE
A6 Savona-Torino, uscita Mondovì, seguire SP per Cuneo, deviare presso Pianfei, direzione Chiusa Pesio. Da Borgo S. Dalmazzo SP direzione Boves, Peveragno fino a Chiusa Pesio.
PERIODO CONSIGLIATO
Sempre, soprattutto maggio per ammirare le cascate
LOCALITÀ DI PARTENZA
Pian delle Gorre (m 1030)
TIPOLOGIA ITINERARIO
a piedi
DISLIVELLO
500 metri a salire
500 metri a scendere
LOCALITÀ DI ARRIVO
Pian delle Gorre (m 1030)
TEMPO DI PERCORRENZA
3 ore
DIFFICOLTÀ
E

Un sentiero ad anello per assistere allo spettacolare salto dei Pis del Pesio e di altre tre magnifiche cascate, camminando tra i magici boschi del Parco del Marguareis, nella porzione più a sud delle Alpi Marittime.

Un’area protetta ricca di acqua e vero paradiso per i botanici: circa un quarto delle specie vegetali presenti in Italia si trovano in Valle Pesio. Anche la fauna è varia e ricca, annoverando camosci, aquile, cervi, caprioli, galli forcelli. Da qualche anno è ricomparso anche il lupo.

Dal Rifugio Pian delle Gorre (m 1030) s’imbocca il sentiero sulla destra seguendo le indicazioni per il Pis del Pesio. Si attraversano due ponticelli, uno sul vallone Serpentera e uno sul vallone del Saut, si scende e si attraversa il ponte sul torrente Pesio. Si costeggia il recinto di osservazione faunistica del Parco, dove si possono ammirare cervi e caprioli, e si raggiunge il Gias Fontana (m 1215).

Una piccola deviazione a destra consente di ammirare la prima suggestiva cascata formata dal Pesio.

Si ritorna alla radura del Gias Fontana e si raggiunge dopo circa 40 minuti il Pis del Pesio (m 1426), la cui suggestiva cascata, essendo un sifone, è visibile solo in caso di forti precipitazioni o forte disgelo (più probabile assistere al fenomeno del Pis nel mese di maggio).

Lasciata la spettacolare parete del Pis del Pesio si ritorna al bivio precedente e si svolta verso il Gias degli Arpi (m 1435) che si raggiunge dopo circa 15 minuti. Da questo alpeggio si imbocca in discesa il sentiero che era stato costruito come via militare di collegamento tra la bassa Valle Pesio e il sistema di forti siti sul confine italo-francese.

Il sentiero attraversa il meraviglioso bosco di abete bianco del Prel, perde quota fino alle ultime due spettacolari cascate formate dai valloni Marguareis e Sestrera che in parallelo si uniscono nel nuovo vallone denominato Saut, ovvero “salto”. Infine, si imbocca la strada sterrata che in poco tempo ci riporta al Pian delle Gorre sulla via militare.

La prima delle due Cascate del Saut (1222 m) (Ph Enrico Bottino)

AUTORE TESTO e FOTOGRAFIE
Enrico Bottino

Valle Pesio: l’anello delle cascate

Parco Naturale Alta Valle Pesio e Tanaro, Località Certosa, 12013 Chiusa Di Pesio CN, Italy


A proposito dell'autore

Enrico Bottino

Foto e testi, una armonia che libera la creatività sui sentieri della natura. Il trekking è una passione giovane che mi ha permesso di alimentarne un’altra, la fotografia, che oggi svolgo con entusiasmo e in modo professionale. Lavoro nella convinzione che non bisogna andare lontani per realizzare magnifiche fotografie: basta trascorrere una giornata nei boschi e ammirare i minuscoli particolari della natura; l’importante è cogliere l’attimo, solo così è possibile scattare istantanee che non si ripeteranno mai più. Un consiglio? Non tenete mai la digitale riposta nello zaino, portatela sempre a portata di mano. E non fermatevi mai, potreste scoprire che le parole sono complementari alle immagini, che al piacere di scattare foto sempre migliori può subentrare quello altrettanto bello di scrivere.

Non ci sono commenti

Lascia un tuo commento