Valle Vermenagna: Passo Ciotto Mieu | Trekking.it

Valle Vermenagna: Passo Ciotto Mieu

0
REGIONE
Piemonte
COME ARRIVARE
A 33, uscita Sant’Albano Stura, SP 3, SP 5 per Roccavione, SS 20 per Colle di Tenda, provinciale per Limonetto; si parcheggia nell’ampio parcheggio sul lato nord del paese.
LOCALITÀ DI PARTENZA
Limonetto (m 1295)
TIPOLOGIA ITINERARIO
a piedi
DISLIVELLO
980 metri a salire
LOCALITÀ DI ARRIVO
Passo di Ciotto Mieu (m 2274)
TEMPO DI PERCORRENZA
3 ore
DIFFICOLTÀ
E

Il curioso toponimo Ciotto Mieu trae origine dall’Occitano “quiot mieu” che indica zona pascoliva pianeggiante. Il passo pone in comunicazione il vallone di Limonetto (dolce e pascolivo) con l’alto vallone di Palanfrè (dirupato e roccioso) ed è posto proprio sul confine del Parco Naturale Alpi Marittime.

La fioritura dei Rododendri è sempre affascinante

La fioritura dei Rododendri è sempre affascinante

Dal parcheggio si segue la carrozzabile (di norma chiusa al traffico) che ha inizio sul lato nord dello stesso (indicazioni verticali). A quota 1425 circa, in prossimità di un tornante, si devia a sinistra su uno sterrato (freccia in legno). La carrareccia (tacche gialloverdi e biancorosse) sale fino alla zona di pian Madoro. Attorno a 1760 metri il tratturo disegna un semicerchio: poco prima di attraversare un rio, lo si abbandona e si prende un sentiero che si stacca a destra. Il bivio è poco visibile ma dopo pochi passi il sentiero torna evidente (segnato con tacche biancorosse della GTA e sigla L12 in rosso).

Abitante tipico della media e alta montagna, il camoscio vive in ambienti molto vari, accomunati soprattutto dalla ripidezza dei versanti e dalla presenza di roccia.

Abitante tipico della media e alta montagna, il camoscio vive in ambienti molto vari, accomunati soprattutto dalla ripidezza dei versanti e dalla presenza di roccia.

Giunti a quota 1870 circa, si attraversa un ripiano sfruttato a pascolo: la traccia si perde ma le abbondanti “bandierine” della GTA consentono di mantenere la giusta direzione. Al termine del pianoro, il sentiero torna evidente e, superati alcuni tonanti, affronta infine un traverso che, poco prima del passo, taglia in costa un ripido pendio che richiede un minimo di cautela.

Periodo consigliato: Giugno – Ottobre

H_itin_Palanfre_0268 copia

Nella porzione più meridionale dell'arco alpino cuneese, la vicinanza del mare e la presenza di correnti calde da esso provenienti permettono la diffusione di specie tipicamente mediterranee in zone ed a quote per loro inusuali

Nella porzione più meridionale dell’arco alpino cuneese, la vicinanza del mare e la presenza di correnti calde da esso provenienti permettono la diffusione di specie tipicamente mediterranee in zone ed a quote per loro inusuali

AUTORE TESTO e FOTOGRAFIE
Enrico Bottino e Claudio Trova

Valle Vermenagna: Passo Ciotto Mieu

12015 Limonetto CN, Italia


A proposito dell'autore

Enrico Bottino

Foto e testi, una armonia che libera la creatività sui sentieri della natura. Il trekking è una passione giovane che mi ha permesso di alimentarne un’altra, la fotografia, che oggi svolgo con entusiasmo e in modo professionale. Lavoro nella convinzione che non bisogna andare lontani per realizzare magnifiche fotografie: basta trascorrere una giornata nei boschi e ammirare i minuscoli particolari della natura; l’importante è cogliere l’attimo, solo così è possibile scattare istantanee che non si ripeteranno mai più. Un consiglio? Non tenete mai la digitale riposta nello zaino, portatela sempre a portata di mano. E non fermatevi mai, potreste scoprire che le parole sono complementari alle immagini, che al piacere di scattare foto sempre migliori può subentrare quello altrettanto bello di scrivere.

Non ci sono commenti

Lascia un tuo commento