Vena del Gesso Romagnola: il Sentiero dei Cristalli | Trekking.it

Vena del Gesso Romagnola: il Sentiero dei Cristalli

0
REGIONE
Emilia Romagna
COME ARRIVARE
In auto: Autostrada A14 Bologna – Rimini, uscita Faenza, poi imboccare SS302 fino a Brisighella. Da Brisighella SP23 in direzione Riolo Terme, da abbandonare in direzione Zattaglia, seguendo poi le indicazioni per Monte Mauro.
LOCALITÀ DI PARTENZA
Ca’ Poggio (Fattoria Rio Stella)
TIPOLOGIA ITINERARIO
a piedi
DISLIVELLO
+ 350 metri
LOCALITÀ DI ARRIVO
Ca’ Poggio
TEMPO DI PERCORRENZA
circa 4 ore
DIFFICOLTÀ
E

Nell’area del Monte Mauro – una delle porzioni di parco più selvagge e incontaminate – un sentiero si dirama tra boschi e rupi, consentendo la vista esterna delle cave di lapis specularis.

È il Sentiero dei Cristalli, un percorso da cui si possono ammirare le peculiarità geologiche del parco e delle terre limitrofe, dalle falesie gessose ai calanchi di argilla, senza tralasciare i punti panoramici sulla Pianura Padana.

Si parte dalla località di Cà Poggio (Fattoria Rio Stella) iniziando il percorso in salita verso il Monte Mauro. Si abbandona subito la carrareccia inoltrandosi in un bosco di roverelle e presto si giunge alla Cava della Toresina: questo è uno dei luoghi dove già gli antichi romani lavoravano il lapis specularis.

Sulle rupi tra il monte Mauro e il monte della Volpe (Ph Roberto Paoletti)

Proseguendo, si incrocia una quercia secolare e si sale fino alla Sella di Ca’ Faggia lungo una strada a mezza costa sulla rupe gessosa. Si scende quindi sul versante settentrionale della Vena, inoltrandosi nei boschi e sfiorando le numerose doline che costellano il Monte Mauro.

Il falco pellegrino e altre specie ornitologiche trovano nella Vena del Gesso un habitat ideale per la loro riproduzione (Ph Davide Pansecchi).

 

Proseguendo ancora, si giunge presso Ca’ Castellina, dove sono visitabili altre due piccole cave di lapis specularis. Continuando verso la vetta del Monte Mauro, si sale sulla carraia fino ad incontrare un sentiero che bypassa la vetta e conduce al versante sud, nei pressi di Ca’ Cassano.

Continuando a mezza costa tra gli arbusti, si giunge quindi alla Grotta della Lucerna, una grande cava di lapis specularis dove vennero scoperti i primi resti di lavorazione del minerale di epoca romana. Da qui, dirigendosi verso l’agriturismo La Felce, si potrà ritornare al parcheggio di partenza.

Info utili:

Parco Regionale della Vena del Gesso Romagnola
Riolo Terme (RA)
Tel. 0546.77404
promozione@parchiromagna.it
www.parchiromagna.it

Centro Visite Rifugio Ca’ Carnè
Brisighella (RA)
Tel. 0546.81468/80628

Centro Visite La Casa del Fiume
Borgo Tossignano (BO)

AUTORE TESTO e FOTOGRAFIE
Testo Marco Carlone, foto

Vena del Gesso Romagnola: il Sentiero dei Cristalli

Parco Regionale della Vena del Gesso Romagnola, Provincia di Ravenna, Italy

A proposito dell'autore

Non ci sono commenti

Lascia un tuo commento