Outdoor sci e sport invernali in Basilicata | Trekking.it

Outdoor sci e sport invernali in Basilicata

Categorie: Italia, Reportage
0

Montagne arrotondate e sinuose, a tratti spigolose 
e bitorzolute, in inverno diventano parco divertimenti per gli amanti del candido manto nevoso.

L’aria frizzante mette voglia di camminare con le ciaspole! Accompagnati dalle guide ufficiali del Parco del Pollino si seguono le tracce che si allontanano da piste da sci e da impianti di risalita, ritrovandosi in piena simbiosi con la montagna. Basta raggiungere Colle dell’Impiso (m 1500), nel comune di Viggianello, per iniziare piacevoli escursioni sulla neve fresca, fino ad arrivare sulle montagne di Serra Crispo (m 2050) o Serra delle Ciavole (m 2130).

Vale la pena esplorare con le racchette da neve queste cime per emozionarsi davanti al fiero portamento del pino loricato: una conifera che con la chioma piegata e disegnata dal vento e la corteccia a forma di corazza è in via di estinzione e sopravvive soltanto nel Parco Nazionale e sui Balcani. Oltre alle ciaspole, si può praticare anche sci-escursionismo fuori dalle piste battute, oppure sci di fondo dal comodo e funzionale Rifugio Fasanelli. Volete uno scenario incantato? Provate a ciaspolare nell’atmosfera magica della luna piena in compagnia delle guide del Parco.

Spunti Outdoor:

  • Orme sulla neve: dal Colle dell’Impiso a Serra Crispo, dove per la sua bellezza il posto è chiamato il “Giardino degli Dei”.
  • Dal rinnovato Rifugio De Gasperi si può seguire il sentiero più battuto del Parco, verso Piano Ruggio e il Belvedere del Malvento.
  • Dormire al Rifugio Fasanelli per scoprire le incantate atmosfere del Pollino con gli sci di fondo o con le ciaspole verso i Piani di Pollino.

Le cime dell’Appennino Lucano costituiscono un punto di richiamo immancabile nella vita dei vacanzieri della neve: le vette più alte del massiccio della Maddalena, insieme ai monti del Sirino danno vita a un esclusivo comprensorio di sport invernali nordici. Le stazioni principali sono quelle del Volturino e di Sellata – Arioso: qui troviamo piste ben livellate, sia per gli esperti che per i principianti, e modernissimi impianti di risalita sul monte Volturino (m 1836) tra La Sellata-Pierfaone e il Monte Viggiano.

Da non perdere l’opportunità di suggestive sciate in notturna sulla pista illuminata della Montagna Grande di Viggiano. Come nel Pollino, anche nel Parco Nazionale dell’Appennino Lucano si può vivere un’esperienza unica camminando con le ciaspole: segnaliamo l’area di Marsico Nuovo, il percorso da San Michele al Monte Arioso, l’ascensione al Monte Papa attraverso le faggete che circondano il Lago Laudemio e la traccia che segue le dorsali settentrionali del Monte Raparo tra i comuni di San Martino d’Agri e Spinoso.

Per chi ama i paesaggi intatti, ricordiamo che presso la Sellata, a quote più elevate si sviluppa una pista di fondo. Da non perdere nel Parco del Pollino, a marzo, l’unica gara con le racchette da neve del Sud Italia: Ciaspolando Verso Sud.

SUGGERIMENTI OUTDOOR

  • La stazione sciistica Montagna Grande di Viggiano è dotata di 3 piste per lo sci alpino e di un tracciato ad anello di 3 Km per lo sci di fondo che si addentra nella faggeta.
  • La notevole quota del comprensorio di Monte Sirino, a oltre 2.000 metri, garantisce un buon innevamento naturale anche negli inverni più miti.

INFORMAZIONI UTILI

Regione Basilicata – APT Agenzia di Promozione Territoriale

info@aptbasilicata.it

www.basilicataturistica.it

 

Testi di Enrico Bottino e Marco Carlone / Foto di Adalberto Corraro, Giovanni e Renzo Stimolo, Pino Di Tommaso

Potrebbe interessarti anche:

  • Benvenuti nel CENTRO FONDOBenvenuti nel CENTRO FONDONei silenzi fatti di neve, le piste di fondo attendo tutti! Chi ha appena iniziato a sciare e chi non smetterà mai di farlo, i piccolissimi e le […]
  • Oltrepo Pavese, il sapore della naturaOltrepo Pavese, il sapore della naturaGrappolo o polmone: entrambe le forme si addicono in modo emblematico al territorio dell’Oltrepo Pavese, culla di vini pregiati e zona ricca di […]
  • Valtellina: Sapori semplici nel cuore delle AlpiValtellina: Una terra per ogni escursionista Un tuffo in gusti d’altri tempi, in luoghi dove assaporare ogni istante sospesi tra un cielo limpido e […]
  • Candide Dolomiti con le ciaspoleCandide Dolomiti con le ciaspoleIl fascino delle Dolomiti, imbiancate di neve fresca, è un richiamo irresistibile per gli amanti dell’escursionismo invernale. Eleganti e […]

A proposito dell'autore

Enrico Bottino

Foto e testi, una armonia che libera la creatività sui sentieri della natura. Il trekking è una passione giovane che mi ha permesso di alimentarne un’altra, la fotografia, che oggi svolgo con entusiasmo e in modo professionale. Lavoro nella convinzione che non bisogna andare lontani per realizzare magnifiche fotografie: basta trascorrere una giornata nei boschi e ammirare i minuscoli particolari della natura; l’importante è cogliere l’attimo, solo così è possibile scattare istantanee che non si ripeteranno mai più. Un consiglio? Non tenete mai la digitale riposta nello zaino, portatela sempre a portata di mano. E non fermatevi mai, potreste scoprire che le parole sono complementari alle immagini, che al piacere di scattare foto sempre migliori può subentrare quello altrettanto bello di scrivere.

Non ci sono commenti

Lascia un tuo commento